10.09.2011 14:24 Età: 10 yrs
Categoria: Riflessioni

ULTIMO TRAGUARDO


“Senza di Te, sarei senza un Maestro. Senza di me tu non saresti ricordato misericordioso. Il destino ha voluto questo incontro tra di noi. Ti prego non mi respingere mai.”

Queste frasi, secondo il tuo volere, chiudono il libro della tua autobiografia e non potevi scegliere frasi più belle e significative. Sei stato da sempre, il mio Maestro. Lo sei, lo sarai per l’eternità, o Divino guru. Mia stessa unica coscienza. Mi chiedo quali meriti, deve aver avuto Simone per essere stato scelto da te, per servirti in questa tua missione sulla Terra. Una volta, durante un satsang, hai detto di fronte a tutti “Io e Simone siamo scesi insiemi su questa Terra.”

Mi chiedo, allora, perché gurudeva non ce ne siamo andati via insieme? Perché? Perché non siamo tornati assieme da dove venimmo?

Perché Simone è rimasto ancora su questa Terra?

Illumina la mia comprensione oh gurudeva.

Forse Simone, deve sperimentare l’ultimo traguardo.

Là dove il fiume si perde nel mare!

Là dove l’anima individuale si fonde nell’anima universale!

Là dove l’atman confluisce nel paramatma!.

Là dove tutto è nulla ed il nulla è tutto!


Riflessioni